22.2 C
Torino
domenica, 21 Luglio 2024

Maxi processo Eternit, 19 novembre si apre il terzo grado: “Il governo non ci abbandoni”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Il 19 novembre si apre l’ultimo capitolo del maxi processo Eternit, il terzo grado di giudizio in merito al disastro ambientale che ha mietuto molte vittime provocato da quattro stabilimenti italiani della multinazionale dell’amianto.
Il processo di appello si era chiuso a Torino con la condanna del magnate svizzero Stephan Schmidheiny, con soddisfazione del pubblico ministero Raffaele Guariniello.
In una nota diffusa da Casale Monferrato, la città piemontese in cui la Eternit aveva la sua filiale più grande, l’Afeva (l’associazione delle vittime) sottolinea che «nel processo sono emersi in modo estremamente documentato l’enorme strage ed il disastro, nella loro spaventosa dimensione».
«La lotta per il pieno raggiungimento della giustizia per tutte le vittime, della bonifica e della ricerca sanitaria per sconfiggere il mesotelioma – si legge – deve ancora vedere la straordinaria partecipazione degli ammalati, famigliari e cittadini. Le autorità di Governo e tutte le Istituzioni devono considerare molto più concretamente il proprio ruolo in proposito, cioè quello di non lasciare le vittime da sole in questo immane impegno civile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano