30.8 C
Torino
venerdì, 14 Agosto 2020

M5s Torino contro Salvini: diritto alla casa più importante della circolare del Viminale

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuovasocietà. Caporedattore dal 2017. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano.

Per il Movimento 5 Stelle a Torino la circolare del Viminale non è da prendere in considerazione, visto che per il gruppo consiliare pentastellato in città non esisterebbe un’emergenza legata alle occupazioni abusive. Stiamo parlando del documento pubblicato agli inizi di settembre in cui in Ministero dell’Interno chiede «massima tempestività nell’esecuzione degli sgomberi e censimento degli occupanti», ovvero un giro di vite su occupazioni abusive di immobili.
Come detto qui in città la maggioranza è di diverso avviso, come spiega la capogruppo Valentina Sganga che parla solamente di occupazioni a scopo abitativo, rispedendo al mittente, ovvero al ministro dell’Interno Matteo Salvini, la circolare, aggiungendo che a Torino l’amministrazione ha fatto tanto, portando ad esempio lo sgombero dell’ex Moi, sul quale precisa: «si continuerà come da programma, lavorando preventivamente  su opportunità credibili di lavoro e inserimento abitativo con gli occupanti, prima di qualsiasi sgombero».
«L’ordinanza del gabinetto del Ministro dell’interno, che tanto clamore sta sollevando, non sposta di una virgola la situazione sull’emergenza abitativa della nostra Città e non cambia sostanzialmente nulla sulle procedure di  sgombero», afferma la Sganga precisando come «la situazione sulle occupazioni di immobili a Torino, diversamente che in altre città, è già monitorata da tempo e non ha dimensioni tali da essere ritenuta un’emergenza. L’unica emergenza che tocca la Città è quella di non riuscire a garantire una casa per tutti, ma per agire concretamente su questo aspetto non sono sufficienti tweet o proclami, ma è indispensabile garantire le risorse per provvedere alle migliaia di richieste all’anno di case popolari a cui non si riesce a rispondere».
«Riconosciamo l’importanza della tutela della proprietà privata, ma più significativo riteniamo il diritto costituzionale alla salute psicofisica della persona, il diritto alla casa  ed a un’esistenza dignitosa», concludono i consiglieri comunali del 5 Stelle.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Concorso per dirigenti Comune di Torino, terza puntata: la riammissione

“Più che un concorso sembra una giallo a puntate”, così alcuni concorrenti hanno commentato le novità pubblicate ieri dalla commissione dell’ormai famoso...

Via Germagnano; ‘DemoS’, ‘Torino in Comune’ e ‘LUV’: “Nessun blitz ferragostano, il Comune si assuma la responsabilità”

“‘DemoS’, ‘Torino in Comune’ e ‘LUV’ esprimono forte preoccupazione riguardo all’iniziativa di sgombero del campo di via Germagnano che coinvolge circa 100...

Il pasticcio dei Voucher scuola della Regione Piemonte

Avevano appena ricevuto la mail che confermava l'assegnazione dei voucher scuola per l'anno 2020/21 ma 45 famiglie piemontesi hanno potuto gioire ben...

Torino città Covidless

La città di Torino ha ricevuto oggi l'attestazione Covidless Approach&Trust. Un riconoscimento frutto del progetto di ricerca che ha analizzato le risposte...

Caso Embraco, Cirio: “Da parti in causa serve risposta chiara”

"Seguo la vicenda Embraco ormai da due anni ed è inammissibile che solo oggi, per la prima volta, si siano trovati seduti...