25.2 C
Torino
lunedì, 22 Luglio 2024

Le Frecce Tricolori diventano un caso. Lo Russo: “Dalla sindaca servirebbe autocritica”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Troppa folla per vedere le Frecce Tricolori a Torino e sta diventando un caso il passaggio dei celebri aerei acrobatici che ha causato degli assembramenti che si sono formati ai piedi della collina, sul Monte dei Cappuccini e in Piazza Vittorio Veneto.
Tutti in strada per vedere il tricolore sul cielo, nonostante bisognerebbe stare più che attenti ed evitare la folla visto che l’emergenza Coronavirus non è di certo finita.
E la sindaca Chiara Appendino sui social sottolinea che ai torinesi questa volta non vanno i suoi complimenti. “Sono più che felice di complimentarmi con i torinesi e riconoscere l’impegno, loro e di noi come Istituzioni, quando le cose funzionano. Ma questo non è stato il caso. Porterò questa situazione al tavolo di pubblica sicurezza”, ha scritto Appendino sui social.
Ma l’opposizione non ci sta: manca l’autocritica, come ricorda Stefano Lo Russo, capogruppo del Partito Democratico in consiglio comunale: “Ci permettiamo di ricordare alla Sindaca che tra le Istituzioni che non hanno funzionato probabilmente c’è il Comune che lei guida e rappresenta. Magari invece che una critica ad altri stavolta servirebbe un’autocritica per l’ennesima sottovalutazione di un problema che non era proprio impossibile da prevedere”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano