5.3 C
Torino
lunedì, 30 Novembre 2020

In consiglio comunale salta il numero legale sulla Metro 2

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Torino, 15 novembre studenti assediano le banche

Torino: studenti in piazza in assedio alle banche. Tensione con la polizia che accenna ad una carica. © RIPRODUZIONE RISERVATA
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Nuovamente una seduta del Consiglio comunale sospesa per mancanza del numero legale. E’ quanto accaduto durante la discussione degli atti relativi alla Metro 2 e in particolare alle richieste dei sindaci della zona nord di Torino che vogliono essere inseriti da subito nella progettazione della tratta. 

Al conteggio dei consiglieri presenti nell’aula virtuale del Consiglio si è infatti constatato che la maggioranza non aveva i numeri e si è dovuto sospendere la seduta. Assente sia la sindaca Chiara Appendino che alcuni consiglieri.

Come commenta il capogruppo del Partito Democratico Stefano Lo Russo: “Mentre tutto è ripartito nel Paese, la Città di Torino grillina è ancora ferma alla fase 1, in pieno lockdown. Scuse su scuse per nascondere in realtà un problema politico vero: i numeri risicati della maggioranza che non regge più l’aula. E oggi, per l’ennesima volta, il M5S non ha avuto il numero legale. Avevamo proposto di discutere e votare due atti relativi alla progettazione della Linea 2 della metro ed in particolare di andare incontro alle richieste di 22 sindaci della zona nord di Torino. Ci è stato impedito di discuterne. Solo che forse non avevano fatto bene i conti e si è verificato che non c’era la maggioranza”.

Per l’esponente Dem “La cosa davvero scandalosa è che i grillini il numero legale non riescono a tenerlo neanche stando comodamente sul loro divano di casa in teleconferenza. Che finisca solo questa agonia per Torino e che si possa far ripartire una città immobile”.

Sulla vicenda è intervenuto anche Francesco Tresso: “La verità é che ormai una maggioranza non c’é piú, Appendino ha tolto le mani dal volante e la città si é stoppata, come le sedute consiliari. La mia mozione, in cui chiedevo di avere il coraggio di pensare ad un grande piano per l’estate dei ragazzi torinesi nella fase post Covid (presentata ai primi di maggio) viene rimandata: la voteremo in autunno, sarà l’estate delle caldarroste”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Toni Algerini, ex Berloni Torino, batte il Covid: “Al Mauriziano non mollano mai”

"E' un virus subdolo e terribile, se ha messo in ginocchio persino me che sono un gigante". Ricoverato all'ospedale Mauriziano di Torino...

Folla nei negozi, più controlli e misure severe contro gli assembramenti

La folla che ieri si è riversata nel centro di Torino al primo giorno di apertura dei negozi del Piemonte in zona...

A novembre 2021 le ATP Finals, Appendino: “Tennis rilancerà immagine Torino”

Torino si prepara al 2021 anno in cui ospiterà le Atp Finals di Tennis. L'evento, uno dei più importanti a livello mondiale...

DAD, Cirio risponde alle critiche: “Decisione basata su dati scientifici”

Risponde alle critiche di cui è stato oggetto nel weekend scorso Alberto Cirio dopo la decisione di non riaprire le scuole medie...

Piemonte zona arancione, ecco che cosa cambia

Si attende ancora l'ufficialità che dovrebbe arrivare in un paio di giorni, ma intanto il governatore del Piemonte Alberto Cirio annuncia l'uscita...