11.7 C
Torino
sabato, 24 Ottobre 2020

Hackability: design e tecnologia a impatto sociale riceve la menzione d’onore del premio Compasso d’Oro Adi

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...
Comunicato Stampa
Comunicato Stampa
Puoi inviare il tuo comunicato stampa all'indirizzo redazione@nuovasocieta.it

All’ADI Design Museum a Milano il presidente di ADI Luciano Galimberti e il presidente di Fondazione ADI Umberto Cabini hanno consegnato ad Hackability la Menzione d’Onore del XXVI PREMIO COMPASSO D’ORO, uno dei più prestigiosi premi internazionali di design. 

Hackability è una non-profit nata a Torino nel 2016 per far incontrare le competenze di designer, maker, artigiani digitali con i bisogni (e l’inventiva) delle persone con disabilità. 

Per raggiungere questo obiettivo Hackability ha sviluppato una metodologia di co-design e open innovation che permette alle persone con disabilità e i care giver, con il supporto di maker e designer di progettare e realizzare soluzioni innovative e personalizzate per l’autonomia e la cura, mettendo al centro le proprie idee, i propri bisogni, le proprie competenze. 

- Advertisement -

Ad attirare l’attenzione della giuria internazionale del Compasso d’Oro è stato questo modo di lavorare, questa metodologia che in quattro anni Hackability ha applicato per co-progettare un futuro più accessibile in diversi ambiti come ad esempio al cibo, (grazie al supporto di Barilla, Wasa ed Harri’s), allo sport (con Juventus) e alla mobilità (con Toyota e Arriva). 

Ma, soprattutto, questa metodologia ha portato la costruzione di tavoli di co-design sull’accessibilità e l’autonomia anche nelle periferie di Torino, Milano e Parma, nelle scuole, nelle università e nel mondo ospedaliero. 

E’ una grande novità che ad aggiudicarsi un riconoscimento nel panorama dei grandi premi internazionali di design sia un progetto di innovazione sociale che sposta l’attenzione dai prodotti di design (che sono tutti liberati in open source) alle ricadute ad impatto sociale e di innovazione e ricerca. 

Oggi Hackability ha progetti a Torino, Milano, Cuneo, Parma, Reggio Emilia e Matera e in autunno sarà rilasciato un kit di strumenti per permettere a tutti di cimentarsi, in modo guidato, con questa innovativa metodologia. 

Racconta Carlo Boccazzi Varotto founder e coodinatore di Hackability: «anche sull’onda di questo riconoscimento, ci piacerebbe dare vita, magari a Torino, dove abbiamo un rapporto forte con tante istituzioni, con il Politecnico, con Fondazione Links, con Torino Social Impact, a un centro che usi il co-design come strumento per produrre conoscenza, processi di open innovation rivolti alle imprese e di inclusione per superare lo stigma. Non solo un laboratorio di prototipazione, ma un vero hub di innovazione in grado di realizzare corsi, workshop, tavoli di co-progettazione, conferenze, mostre, mettendo al centro le persone con disabilità». 

Gli oggetti e le metodologie, insignite con il Premio Compasso d’Oro o con la Menzione d’onore, entrano a far parte di diritto della Collezione Compasso d’Oro ADI, dichiarata il 22 aprile 2004 dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali di “eccezionale interesse artistico e storico. Per un’iniziativa nata dal basso, nelle periferie torinesi come Hackability, è senza dubbio un grande riconoscimento e il segno che qualcosa sta cambiando. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Covid, coprifuoco in Piemonte: ecco il modulo per gli spostamenti

Con l'ordinanza che introduce il coprifuoco dalle 23 alle 5 del mattino anche il Piemonte torna l'obbligo di autocertificazione per gli spostamenti...

Coronavirus, ora ufficiale: coprifuoco anche in Piemonte

Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi della pandemia, su tutto il territorio della Regione Piemonte a partire da lunedì 26...

Coronavirus, Piemonte oltre 2000 i contagiati, 9 decessi

Nove decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 1 verificatosi oggi. Il...

Covid, coprifuoco in Piemonte dalle 23 alle 5

Anche il Piemonte, dopo altre regioni italiane, si prepara al coprifuoco. Da lunedì prossimo, dalle 23 alle 5 del mattino saranno vietati...

Lutto nella politica torinese: è scomparso Giusi La Ganga

E' morto questa mattina a 72 anni Giusi La Ganga, personaggio di spicco della politica torinese. Lo annuncia il Partito Democratico con...