20.9 C
Torino
domenica, 26 Maggio 2024

Gtt, Scanderebech chiede più tornelli

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

In merito alle criticità espresse oggi in seconda commissione mentre si affrontava il tema del trasporto pubblico locale nei primi giorni della fase 2, la consigliera comunale di Torino Federica Scanderebech ha espresso quanto segue: “Oggi più che mai vanno individuati e sperimentati metodi efficaci per contare la presenza dell’utenza sui mezzi e il pagamento da parte di tutti del biglietto o dell’abbonamento, sia per prevenire il contagio dal virus, sia per dare la possibilità alle casse della società GTT di essere un minimo risanate erogando il servizio, quindi, solo a chi lo paga per davvero.

“La stessa GTT esprime positività in merito all’installazione dei tornelli, così come sollecitato dalla sottoscritta durante il dibattito. Mi ricordo che già nel lontano 2007 il consiglio comunale si era espresso all’unanimità su un mio atto che chiedeva l’avvio della sperimentazione. Abbiamo capito della criticità dell’appalto per la diffusione dei tornelli. Andrebbe oggi più che mai sperimentata questa pratica e quindi portata avanti la sperimentazione in particolare sui mezzi delle linee più affollate e quindi ora più che mai andrebbe sbloccato quell’appalto. Preso atto della copiosa affluenza anche del mercato di Porta Palazzo dove ieri si registravano cose di circa 40 minuti per raggiungere i banchi dei contadini e idealmente si presuppone che i medesimi abbiano preso i mezzi pubblici per recarsi in Piazza della Repubblica”, conclude Scanderebech.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano