18.1 C
Torino
lunedì, 15 Luglio 2024

Federica Scanderebech: “Se dovessi rientrare in consiglio comunale aderirei al gruppo misto”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Federica Scanderebech, potrebbe entrare in consiglio comunale a Torino al posto di Monica Canalis, pronta a dare le dimissioni. Ma in tre anni sono cambiate alcune cose. Infatti Scanderebech ha lasciato il Pd, di cui è stata consigliera comunale, per appoggiare durante le regionali in Piemonte la Lega. E per la Lega lavorerebbe oggi al gruppo regionale.

Molte quindi le domande in questi giorni. Torna nel Pd? Entra in Sala Rossa, ma poi lascia i Dem per passare al gruppo della Lega? Intanto non è detto che scelga di entrare in consiglio, poi è lei stessa a chiarire alcuni aspetti della vicenda.

«Dopo la sconfitta di Piero Fassino alle comunali del 2016 si è concluso un mio percorso politico – spiega Federica Scanderebech – Con il conseguente avvento del grillismo a Torino ho anche maturato, con amarezza, l’idea di abbandonare la politica attiva ed in effetti ad oggi non sono più tesserata con nessun partito».

«In questi giorni si prospetta la possibilità di subentrare in Consiglio Comunale a Torino, cosa per me del tutto inaspettata, in un momento di vita personale e lavorativa che mi vede impegnata con altri obiettivi».

«Pertanto anche se dovessi rientrare in Consiglio Comunale ed ammesso che io accetti, l’unica scelta possibile sarebbe quella di aderire al gruppo misto di minoranza, con il solo interesse di lavorare per la rinascita della mia amata Torino», conclude Federica Scanderebech.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano