16.6 C
Torino
lunedì, 15 Luglio 2024

Damilano sempre in testa, ma nel ballottaggio Lo Russo con M5s lo supera. L’ultimo sondaggio sulle amministrative 2021

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Continua il testa a testa tra centrodestra e centrosinistra per le elezioni amministrative di Torino, con Damilano avanti ma Lo Russo che insegue e che al ballottaggio con i voti del Movimento Cinque stelle potrebbe riuscire nel sorpasso. 

Sono i risultati del sondaggio del 31 agosto commissionato da BiDiMedia. Per i torinesi intervistati la vittoria di Paolo Damilano è più probabile: lo crede il 45 per cento, mentre solo il 19 per cento sostiene la vittoria di Stefano Lo Russo

Dati confermati anche nelle intenzioni di voto: 41,6 per cento per Damilano e 39 per cento per Lo Russo. Mentre solo l’11 per cento voterebbe la candidata M5s Valentina Sganga. E il 3 per cento Angelo D’Orsi. 

A ribaltare la situazione però potrebbe essere il ballottaggio e le scelte degli elettori M5s: in questo caso il 52 per cento dei consensi andrebbe a Lo Russo e il 48 per cento a Damilano. 

Per quanto riguarda i partiti invece il Partito Democratico è il primo partito cittadino o con il 26.5%, pur risultando in calo di 3 punti sul 2016. Netto calo rispetto al 2016 per i Moderati, che passano dal 6% a meno del 4%. Sopra il 3% la lista Sinistra Ecologista, mentre solo intorno all’1% la lista di Articolo 1-PSI e Torino Domani. Complessivamente il CSX ottiene il 39% dei voti.

Nel centrodestra Fratelli d’Italia sorpassa la Lega con quasi il 16% dei consensi, ma il Carroccio passa dal 6% al 13. Solo quarta Forza Italia con meno del 4%, superata dalla civica di Damilano al 4,5%. Con i partiti minori il centrodestra raggiunge il 41%, sopra il centrosinistra di circa 2 punti.

Perde il 20 per cento dei consensi il Movimento Cinque stelle e passa all’8 per cento. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano