12.4 C
Torino
venerdì, 24 Maggio 2024

Coronavirus, Rolando: “Per il bilancio di Torino non bastano tagli, servono più aiuti dallo Stato”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Una politica non solo di tagli ma anche di aiuti statali. Solo così il Comune di Torino può sperare di far quadrare i conti del suo Bilancio, profondamente mutato dall’emergenza Coronavirus.

Lo dichiara l’assessore Sergio Rolando all’agenzia Dire: “Anche ammesso di fare dei tagli ulteriori, non è quello che ci serve. Le politiche dei tagli vanno bene per un Comune finanziariamente virtuoso. Per quanto riguarda Torino, anche tagliando tutto quello che possiamo, il Comune finirà in disavanzo”.

La soluzione proposta da Rolando è quindi che “il Governo potrebbe usare il suo deficit per finanziare gli enti locali che sono in teorico disavanzo. La vicenda Covid è una emergenza internazionale e farà saltare il 30% delle imprese italiane, 10 punti di Pil non si recuperano certo in un anno”.

L’assessore torinese ha anche fatto sapere che L’Anci è al lavoro “per ottenere ben più dei tre miliardi di aiuti stimati inizialmente”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano