15.9 C
Torino
giovedì, 9 Aprile 2020

Coronavirus, più permessi per i dipendenti del comune di Torino

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Buoni spesa Torino, ecco il link per fare la richiesta online

Come aveva annunciato previsto la sindaca Chiara Appendino ci sono stati dei problemi iniziali dovuti alle troppe entrate nel sito predisposto per la richiesta...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

Incendio in centro a Torino, in fiamme un negozio di fiori (VIDEO)

Le fiamme hanno avvolto il negozio di fiori sintetici, in via Santa Teresa, in pieno centro a Torino. A pochi metri da un supermercato....

Coronavirus, Caucino rettifica i dati su Rsa. Grimaldi (LUV): “Come possiamo fidarci di questo dilettantismo?”

"Ieri l'Assessora Caucino ha comunicato che i 3000 tamponi nelle RSA avevano dato 1300 risultati positivi, oggi, ha cambiato idea e, in base alla...
Andrea Doi
Andrea Doi
Giornalista dal 1997. Ha iniziato nel '93 al quotidiano La Nuova Sardegna. Ha lavorato per Il Manifesto, Torino Sera, La Stampa. Tra le sue collaborazioni: Luna Nuova, Il Risveglio del Canavese, Il Venerdì di Repubblica, Huffington Post, Avvenimenti e Left. Dal 2007 a Nuova Società, di cui è il direttore dal 2017.

Più permessi e possibilità di recuperare ore per i dipendenti del comune di Torino con figli a causa dell’emergenza Coronavirus. Una circolare interna a firma del direttore del personale, Giuseppe Ferrari, vista l’ordinanza del Ministero della Salute e quella della regione Piemonte che decreta la chiusura fino a sabato delle scuole di ogni ordine e grado, permette ai dipendenti del comune del capoluogo di assentarsi dal lavoro usufruendo, oltre a ferie e permessi personali retribuiti, di ulteriori “modalità giustificative aggiuntive”. Si tratta di: permessi brevi a recupero anche a giornata intera e con modalità di restituzione di lungo periodo. Congedi parentali, anche in deroga ai tempi di preavviso.

Le\i lavoratrici\tori agili potranno, previa richiesta alla\al propria\o Dirigente e garantendo comunque la turnazione e la continuità dei servizi erogati, fruire di un numero di giornate di smart working aumentato al profilo di appartenenza. Sarà possibile un’attivazione, a domanda, e previa verifica dello svolgimento in modalità agile della prestazione a cura DI ciascun direttore\dirigente di Area, di uno specifico smart working.

Chi fosse in regime di telelavoro potrà, sempre concordandolo, con la\il propria\o dirigente, sospendere le giornate di rientro previste dal proprio profilo.

La circolare non si ferma ai permessi. Infatti si parla anche di comportamento in caso in cui il dipendente accusi febbre: «Dovrà evitare contatti ravvicinati con i colleghi e segnalare al dirigente la situazione, dovrà abbandonare il luogo di lavoro, recarsi al proprio domicilio e contattare il medico curante». Le misure saranno valide, coda da ordinanza regionale, fino al 29 febbraio, ma potranno essere prorogate a seconda dell’emergenza. Le misure sono state comunicate “solo” oggi in quanto riguardano i dipendenti con figli che prima erano già a casa per le vacanze di Carnevale che terminano oggi.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

- Advertisement -Nuova Società - sponsor
- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Primo Piano

Coronavirus, Codacons presenta esposto in Procura: “Sulle morti accertare le responsabilità e punire i colpevoli”

Sui morti da coronavirus registrati in Piemonte (1.378 fino ad oggi) il Codacons presenta oggi un esposto alle Procure della Repubblica di Torino, Asti,...

Burgio, tutta la verità sul Coronavirus

Il medico Ernesto Burgio in una intervista a Business Inside, si esprime su diversi punti della pandemia Coronavirus che ha colpito e sconvolto il...

Coronavirus, in Piemonte, salgono le guarigioni. 68 i decessi

Oggi pomeriggio l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che il numero complessivo di pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi ai due test...

L’assessore Icardi: “Nessun caso Piemonte, la curva dei contagi è in calo”

Non c'è nessuno caso Piemonte. L'assessore regionale alla Sanità Luigi Icardi mette a tacere le voci che volevano il Piemonte in peggioramento nei numeri...

Droni in volo a Torino per evitare le scampagnate di Pasquetta

Sopra i giardini e i parchi di Torino si alzeranno in volo i droni dei carabinieri e della polizia municipale. Obiettivo segnalare le scampagnate...
- Advertisement -Nuova Società - sponsor