7.6 C
Torino
venerdì, 24 Maggio 2024

Carcere minorile Ferrante Aporti, 141 detenuti nel 2013

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Centoquarantuno persone arrestate nel carcere minorile Ferrante Aporti, il 74% dei quali stranieri: sono questi i dati resi noti oggi a Palazzo Civico da Maria Pia Brunato, la garante dei diritti dei detenuti di Torino. Numeri allarmanti, resi noti nel corso di una riunione delle commissioni Pari Opportunità e Servizi Sociali, presiedute rispettivamente da Domenica Genisio e Lucia Centillo, in cui è stato presentato uno studio svolto dal “Centro per la Giustizia Minorile in Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria a provincia di Massa Carrar”.
Su 141 persone, 43 provengono da fuori città. Gli stranieri provengono, per la maggior parte dei casi, da Marocco, Senegal e Romania. La maggior parte degli arresti, 91, sono causati da reati contro il patrimonio. I motivi principali sono stati la custodia cautelare, (cinque italiani e diciassette stranieri provenienti dal Centro di Prima Accoglienza), l’aggravamento della misura coercitiva (due italiani e 22 stranieri) e i trasferimenti da altri istituti.
Anche nel Centro di Prima Accoglienza “Umberto Radaelli”, nel 2013 gli ingressi sono aumentati di circa venti persone, arrivando a 167. In prevalenza si è trattato di stranieri e nomadi, con un 36% di marocchini, 23% di romeni e – con forte incremento rispetto al 2012 –  27% di senegalesi e centroafricani. Le Commissioni consiliari proseguiranno nel prossimo periodo il monitoraggio della situazione nel sistema penitenziario torinese, organizzando sopralluoghi e incontri con i titolari delle direzioni carcerarie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 
 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano