14.3 C
Torino
giovedì, 30 Maggio 2024

Busta esplosiva alla Prefettura di Napoli

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Una busta bianca formato A4 recapitata alla Prefettura di Napoli. Un biglietto con il destinatario: il prefetto della città campana Francesco Antonio Musolino.
Una delle tre segretarie apre la busta e questa esplode. Sono le 12.10. uUn microcongegno che si è attivato con l’apertura. Per fortuna la carica era di bassa intensità e dunque la donna ha riportato solo lievi ferite per cui è stata medicata all’ospedale di Napoli.
«Ha riportato – secondo i medici – solo un lieve arrossamento degli occhi, probabilmente provocato dal fumo, che è stato curato con un collirio, e lievi ferite al braccio sinistro. Una ciocca di capelli è andata bruciata».
Non si è registrato alcun danno alla struttura e agli uffici della segreteria.
Ora sono in corso gli accertamenti dei vigili del fuoco per accertare che tipo di esplosivo sia stato usato, anche se si è escluso che all’interno ci fossero sostanze radioattive o tossiche.
Sorpresa per quanto accaduto anche perché «in prefettura – ha detto il capo di Gabinetto Francesco Esposito – non erano mai giunte minacce di alcun tipo. Siamo sereni e continuiamo il nostro lavoro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 
 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano