3.1 C
Torino
venerdì, 28 Gennaio 2022

Bilancio, approvata variazione: meno risorse per personale e anziani, crescono i canoni per l’istallazione di ponteggi

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Il Consiglio Comunale ha approvato, questo pomeriggio, l’undicesima variazione al bilancio di previsione 2021-2023. Un provvedimento, illustrato dall’assessora al Bilancio, Gabriella Nardelli, che rappresenta una manovra tecnica che consente di far fronte alle nuove esigenze di gestione, legate in modo particolare all’incremento dei costi delle utenze per forniture di energia e di riscaldamento e alla necessità di garantire la continuità del funzionamento dei servizi scolastici e dei servizi economali e di pulizia. Infatti tra le voci più significativa è stata individuata una previsione minore per il personale (anno 2022, – 11 milioni, anno 2023 -10 milioni) e per il welfare (- 5 milioni), risorse che, ha assicurato l’Assessora saranno inserite nel previsionale 2022 – 2024, coerentemente con quanto previsto dalle linee programmatiche dell’Amministrazione.Modifiche che servono alla nuova Amministrazione per effettuare una ricognizione delle voci di entrata e di spesa entro il termine di legge del 30 novembre.

In entrata, si registrano trasferimenti dallo Stato a copertura di minori entrate legate all’emergenza Covid, in particolare per minori entrate Imu, oltre a trasferimenti vincolati a progetti di sicurezza e a sostegno alla locazione.

Altre maggiori entrate sono dovute al canone per l’installazione di ponteggi relativi a cantieri, visto il consistente ricorso al bonus facciate.

Andrea Russi, capogruppo M5S, ha evidenziato come “le bollette saranno pagate con i fondi di personale e welfare, perché non potranno essere usati fondi PNRR” chiedendo come saranno reinserite queste risorse in bilancio. Secondo Nadia Conticelli, capogruppo PD, “la delibera non propone un taglio di bilancio ma un assestamento, utile per coprire le esigenze della Città. Conticelli evidenzia come personale e welfare siano temi seri al centro del programma della maggioranza e come non vi siano tagli legati alla gestione dell’emergenza freddo”.

Alice Ravinale (Sinistra Ecologista), ha sottolineato come lo spostamento delle risorse destinate al welfare abbiano destato preoccupazione ma la risposta data dalla Giunta rappresenta una garanzia politica mentre Pierino Crema (PD) ha rimarcato come il dato politico, rispetto alla politica sul personale, sia stato assunto con la delibera relativa all’organizzazione degli uffici.

Nella replica, l’assessora Nardelli ha affermato come la riduzione delle spese del personale sia dovuta ad assunzioni non effettuate. La stessa spesa sarà replicata nel prossimo bilancio di previsione mentre sarà aumentata la spesa destinata al welfare, confermando che non ci saranno tagli per l’emergenza freddo dei prossimi mesi.

A concludere il dibattito il sindaco Stefano Lo Russo che ha evidenziato come “in 31 giorni non è possibile impostare una programmazione finanziaria pluriennale, ribadendo l’impegno a discutere, insieme alle minoranze, le linee strategiche delle quali la maggioranza si assumerà la paternità politica”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano