14 C
Torino
mercoledì, 22 Maggio 2024

Biella, il sindaco di Selve Marcone propone i clandestini nell'inceneritore

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Non ha dubbi Maurizio Delsignore, sindaco di Selve Marcone in provincia di Biella. Per lui la soluzione alla clandestinità è “l’inceneritore”.
Lo afferma lui stesso in una frase shoccante sui social network, commentando su facebook un articolo pubblicato dall’imprenditore biellese Giuliano Manoli nel quale si parla di trasformare in centro di accoglienza per profughi e immigrati la vecchia sede dell’ospedale cittadino, che recentemente ha traslocato in una nuova struttura. Delsignore nel dibattito, espone così la sua idea: «Propongo i clandestini nell’inceneritore».
Frase che non lascia dubbi su come la pensi il primo cittadino, appassionato di scalate in montagna, che nella sua pagina facebook non fa mistero delle sua simpatia per Fratelli d’Italia e Alleanza Nazionale, eletto però nella sua città nella lista civica “Rinnovamento nella continuità”, dopo un mandato da assessore.
 
sindaco biellese
Maurizio Delsignore, sindaco di Selve Marcone

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano