21.3 C
Torino
venerdì, 12 Luglio 2024

Musulmani d’Italia: la Digos chiude i profili facebook dopo le minacce a una giornalista

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

di Moreno D’Angelo

Questa mattina la Digos delle questure di Torino, Reggio Emilia e Venezia è entrata in azione con le perquisizioni di tre persone (B.L. di Moncalieri, C.R. di Venezia, oltre a Luca Aleotti) che figurano come amministratori del profilo Facebook “Musulmani d’Italia” e “Musulmani d’Italia – comunità” dove è attivo da tempo un vivace dibattito che coinvolge migliaia di iscritti.
Il provvedimento è stato emesso dal Pubblico ministero Maria Rita Pantani per minaccia grave e diffamazione su mezzi di diffusione mediatica per i commenti pubblicati nei confronti della giornalista del Resto del Carlino, Benedetta Salsi.
Al perquisito residente in Piemonte è stato sequestrato uno smartphone, il cui contenuto è al vaglio della Digos. Di certo i canali del web e i prodigi dell’informatica sono un mezzo molto usato dall’area fondamentalista per fare proseliti e anche per minacciare e spaventare chi osa porre critiche.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano