La presidenza del consiglio comunale di Torino ha firmato la delibera in cui si chiede che nel capoluogo piemontese venga istituita una commissione speciale per il contrasto ai fenomeni di intolleranza, del razzismo dell’antisemitismo e dell’istigazione dell’odio e della violenza. La proposta è del consigliere comunale e segretario metropolitano del Partito Democratico di Torino, Mimmo Carretta che il 31 ottobre scorso inviò una lettera al presidente del consiglio comunale Francesco Sicari, chiedendo l’istituzione della commissione speciale, dopo che il giorno prima in Senato, era stato approvata la commissione contro l’antisemitismo e il razzismo chiesta dalla senatrice a vita Liliana Segre.

«Non solo Torino, ma ogni città dovrebbe avere una commissione speciale su questo tema» spiega Mimmo Carretta «Per combattere certe derive, per cucire il tessuto sociale lacerato dall’imbarbarimento quotidiano, c’è bisogno di promuovere azioni forti e coordinate anche nelle istituzioni, servono delle commissioni Segre in ogni città».

La proposta Carretta, ora diventata delibera, era stata accolta con favore anche dalla maggioranza, ad esempio lo stesso Sicari, ancora prima della ratifica, si era detto favorevole alla commissione speciale.