L’assessora dell’Istruzione Federica Patti non conosce il numero dei bambini torinesi che non si sono vaccinati e che quindi non sono in regola con la legge.

Lo ammette la stessa Patti, durante il Consiglio comunale in risposta ad un’interpellanza dell’opposizione in cui si chiedeva di conoscere oltre il numero anche le posizioni dell’amministrazione sul tema vaccini.

Una domanda non scontata visto che la sindaca Chiara Appendino giorni fa aveva dichiarato che non avrebbe mandato i vigili urbani per i bambini non in regola.

«Mi è difficile quantificare quanti bambini non si sono vaccinati, in questo momento», ha detto in Sala Rossa l’assessora, aggiungendo che «l’amministrazione: non ha potere decisionale, ma dobbiamo attenerci alla legge».

Una mancanza di risposte che ha scatenato la reazione del capogruppo del Partito Democratico, Stefano Lo Russo: «È surreale che l’assessora non conosca la situazione delle scuole cittadine e non colga la gravità del contesto in cui si muovono i dirigenti scolastici».

Il consigliere pentastallato Antonino Iaria, presidente della Quarta commissione, quella sulla Sanità, ha annunciato che se la vicenda verrà calendarizzata lui chiederà: «la convocazione dell’ex ministro Beatrice Lorenzin e gli assessori regionale Pentenero e Saitta, perché a livello nazionale e regionale la situazione è pasticciata e la legge è complicata».