di Giulia Zanotti

Sta facendo il giro del mondo il video che pubblichiamo di quanto avvenuto nella contea di Kelton, in Kentucky, negli Stati Uniti.
Un bambino disabile con problemi psichici è stato ammanettato da un poliziotto perchè troppo vivace e visto che le manette non entravano nei polsi troppo piccoli lo ha legato alla braccia.
Un video girato da un dipendente dell’istituto che ha fatto si che si aprisse anche un’inchiesta nei confronti del poliziotto.
Ma come se non bastasse il poliziotto minaccia il bambino che gliela avrebbe fatta pagare cara se non avesse fatto il bravo.
L’agente però non sarebbe nuovo con questi metodi per i più piccoli. Infatti un’altra bambina, di nove anni e anch’essa disabile, avrebbe subito lo stesso vergognoso trattamento.
L’unica giustificazione che il poliziotto ha dato è che lui è intervenuto su richiesta della scuola e che li ha immobilizzati così perchè rischiavano di fare del male a se stessi e agli altri.

[ot-video][/ot-video]