Mentre si è aggiudicata nuovamente l’appalto dei trasporti disabili per il Comune di Torino l’azienda pugliese Tundo Spa finisce sotto inchiesta. Il reato ipotizzato dal pubblico ministero Roberto Sparagna è di interruzione di pubblico servizio e riguarda quanto accaduto nei mesi scorsi. Infatti in Procura sono arrivate gli esposti dei genitori dei bambini che utilizzavano il servizio di scuolabus per i loro figli con disabilità.

E tra queste ci sarebbero delle denunce nei confronti dei vertici di Tundo Vincenzo Spa, del dirigente dell’ufficio servizi educativi del Comune di Torino competente la gestione del trasporto disabili e dell’ormai ex assessora all’Istruzione Federica Patti che deve anche a questa vicenda la revoca del suo mandato.

Non ci sarebbe per il momento nessun iscritto nel registro degli indagati. I genitori nelle loro denunce spiegano che dopo settembre 2018 sono incominciati i problemi. Un elenco di disservizi dove addirittura si parlerebbe di bimbi dimenticati a scuola o cambi dell’ultima ora sugli orari. Per quanto riguarda gli esposti a dirigenti comunali e all’assessora Patti secondo gli autori quando vengono fatte le segnalazioni agli uffici competenti non cambiò la situazione e il disagio restò grave.