Millecinquento persone hanno oggi manifestato davanti alla Prefettura di Torino, in piazza Castello, a sostegno della Costituzione e del presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Un’iniziativa promossa dal Partito Democratico a cui hanno aderito tutte le sigle del centrosinistra, nello stessa fetta di piazza che ieri aveva ospitato una manifestazione del Movimento Cinque Stelle, a cui aveva partecipato un centinaio di attivisti.

Oltre al Pd, come detto, anche Articolo Uno-Liberi e Uguali, i Radicali e i Moderati.

«Questo è un momento importante di resistenza democratica», ha detto il segretario metropolitano dei Dem Mimmo Carretta, applaudito dai partecipanti che chiedono un’unità della sinistra.

Per il capogruppo del Pd Stefano Lo Russo siamo «a un passaggio molto delicato. Faccio appello a tutti noi, a chi ha passato gli ultimi anni a litigare, al gruppo dirigente delle forze democratiche, a mettere da parte le divisioni e le rivalità personali. L’obiettivo è importantissimo, dobbiamo fermare l’onda autoritaria e fascista che sta dilagando nel Paese».

Carretta ha invitato tutti «difendere la nostra Repubblica, una Repubblica antifascista, e la nostra Costituzione che ha 70 anni ma ancora elementi per difenderci dalle derive populiste».

Lunghi applausi per Sergio Mattarella e canti partigiani: la manifestazione si è poi conclusa con l’inno di Mameli.