Il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli, in visita a Torino per l’inaugurazione di via Monferrato (una via pedonale e digitalizzata ai piedi della Collina), da ragione a Chiara Appendino sulla vicenda Olimpiadi: niente tridente con Milano e Cortina.

«Rimango personalmente dell’idea che quella di Torino sia la scelta migliore da tutti i punti di vista, soprattutto da quello della convenienza economica e strutturale vista l’esperienza passata, e che l’idea di tre città sia quantomeno caotica e difficilmente percorribile perché è anche la più costosa», spiega il ministro.

Aggiunge Toninelli:  Ha ragione Luigi Di Maio quando dice che lo Stato non deve mettere soldi sulle Olimpiadi perché dobbiamo mettere in sicurezza ponti, viadotti, gallerie che i precedenti Governi hanno abbandonato. Mi sembra più giusto mettere lì i soldi».

Toninelli quindi non è d’accordo con l’alleato di governo leghista, ma allo stesso tempo spiega che verrà cercato un compromesso: «So che sulle Olimpiadi la Lega fa ragionamenti diversi. Appena sarà utile, faremo un giusto Consiglio dei ministri e troveremo come in tutte le questioni una soluzione condivisa».