Può sembrare difficile da credere, ma nel 2018 d.C. c’è ancora chi pensa che la Terra sia piatta. E non solo sono in aumento coloro che ne sono convinti, ma il fenomeno sta diventando una vera e propria tendenza del web, dove sui social si discute e si ironizza su questa credenza.

Il tutto parte da un servizio de “Le Iene” in cui si intervista un “terrapiattista” pronto a mettere in discussioni tutte le teorie scientifiche moderne, sostenendo anzi che gli studiosi ci hanno ingannato facendoci credere che la terra sia sferica, mentre è piatta.

Ma, come detto, l’intervistato de “Le Iene” non è il solo a credere a questa teoria. Anzi in Italia i “terrapiattisti” si sono anche dati appuntamento lo scorso agosto in un convegno nazionale sulla Costiera Amalfitana, in un vero e proprio tripudio di tutto ciò che il fronte allarmista e antiscientifico ha fatto proprio in questi anni: dallo sbarco sulla Luna mai avvenuto, alle pericolose scie chimiche passando per i danni dei vaccini fino agli alieni nascosti da qualche parte nel mondo.

Questa tesi ha un suo padre negli Stati Uniti, Malachi Henderson che megli ultimi tempi ha sparato a zero contro Galileo, le cui teorie sarebbero state solo un abbaglio, e contro la Nasa che diffonderebbe immagini false.

Ma le convinzioni dei “terrapiattisti” non finiscono qui. Infatti, per loro i dinosauri non sono mai esistiti e le ossa ritrovate sono in realtà appartenute a Giganti dimostrazione derivante dal fatto che le porte di chiese e palazzi antichi sono molto grandi, proprio per farli passare. E guai a parlare di Australia, perchè per i “terrapiattisti” non esiste e le immagini sarebbero solo frutto del sapiente uso di Photoshop.

Teorie che sono piaciute molto al popolo di internet. Certo, non perchè vengono condivise, ma piuttosto per ironizzarci. E infatti sono numerosi i meme diffusi in questi giorni in cui si scherza su quanti dicono che la terra è piatta. Chi dice che vivere su una terra piatta sarebbe come stare dentro un videogioco di Pacman, il celebre omino mangia palline dei videogiochi anni Ottanta. Chi fa notare che l’Australia è come il Molise, e chi sostiene che la conferma che la terra non è tonda è data dal fatto che le macchine non sono curve.