Tensione e cariche in Val di Susa davanti al cantiere della Torino-Lione di Chiomonte.

Circa una cinquantina manifestanti No Tav, che si sono ritrovati per contestare il ministro dell’Interno Matteo Salvini sotto lo slogan “Accogliamo Salvini…alla moda nostra”.

Dopo un faccia a faccia tra forze dell’ordine e manifestanti e il lancio di palle di neve contro poliziotti e carabinieri è partita la carica. Poi è tornata la calma, mentre un manifestante è stato identificato e poi rilasciato.

Secondo la Questura di Torino i manifestanti avrebbero tentato di superare gli schieramenti della forza dell’ordine senza riuscirci e la Digos ha identificato 45 No Tav: quattro di questi, due donne e due uomini, sono state denunciate in quanto già sottoposti al foglio di via obbligatorio dal Comune di Chiomonte emesso dal questore Francesco Messina..

foto di ©Rawsht Twana