Se il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini vuole veramente che la Tav venga realizzata deve far votare la mozione del Partito Democratico. L’invito arriva dal deputato Pd in Commissione Trasporti di Montecitorio, Davide Gariglio.

«Salvini ha un solo modo di dire si alla Tav: convinca i suoi deputati, che di solito obbediscono sempre “compatti” al loro Capitano, a votare Sì alla mozione del Pd che sarà discussa lunedì alla Camera e che sblocca finalmente i lavori sulla Torino-Lione», spiega Gariglio.

«La smetta – aggiunge – l’esponente Dem di fare dichiarazioni ambigue e si assuma concretamente, almeno per una volta, le sue responsabilità di esponente di governoè venuto il momento di prendere una posizione chiara e definitiva sulle grandi opere. Altrimenti – conclude Gariglio – se la Lega non sostenesse la mozione del Partito Democratico, sarebbe evidente a tutti la sua contrarietà alla Tav».

Il ministro Salvini si è a favore dell’opera e prossimamente andrà a Chiomonte, in Val di Susa, a visitare il cantiere.