Nella notte qualcuno ha disegnato sulla porta d’ingresso del centro sociale Askatasuna di Torino simboli neonazisti e neofascisti.

Svastiche, croci celtiche e la scritta “Duce” sono comparsi sullo stabile occupato di corso Regina Margherita. Commentano dall’Askatasuna: «Pare che un gruppetto di coraggiosissimi siano venuti stanotte, zitti zitti, a tracciare due svastiche sulla facciata dell’Aska. Neanche il tempo di affacciarci alla finestra che già se la davano a gambe levate. Non capiamo bene quale fosse l’intento degli scarabocchi, se intimidirci o sfogare la propria frustrazione politica. Comunque sia delle scritte già all’alba non c’era più traccia visto che eravamo già svegli per andare a difendere dallo sfratto Pino, Ilenia e i loro due bambini, cacciati di casa senza uno straccio di soluzione dalle istituzioni. Invitiamo questi pagliacci che si dilettano con la bomboletta a cazzeggiare meno ed andare a dormire prima se non vogliono continuare a essere solo un fastidioso fenomeno da baraccone, l’ennesimo di questa città».