L’Asilo occupato di via Alessandria è stato sgomberato questa mattina all’alba da un’operazione degli agenti della Questura di Torino.

L’operazione nei confronti di una delle più storiche occupazione dell’area anarchica torinese era stata da tempo ipotizzata come uno degli obiettivi della giunta Appendino.

La sindaca si è complimentata con la questura per “l’intervento più volte richiesto nel corso degli anni e lungamente atteso da Città e residenti di Aurora, un quartiere che chiede semplicemente un po’ di normalità”. Chiara Appendino, che ha già registrato il record di aver sgomberato le più occupazioni che la precedente giunta di centrosinistra, precisa che: «Non è intenzione dell’Amministrazione comunale inserire nel proprio piano di dismissioni immobiliari e mettere in vendita l’asilo di via Alessandria. Il bene pubblico sarà messo a disposizione della cittadinanza e destinato a ospitare servizi e attività di associazioni e organizzazioni no profit».

Sul posto sono accorsi anche numerosi militanti che stanno organizzando un presidio di solidarietà.