Il luogo resta ancora top secret, ma c’è da scommetterci che quando aprirà il 3 settembre in tanti, anche solo per curiosità, si daranno da fare per scoprirlo. Si tratta infatti della prima casa di appuntamenti dove ad attendere i clienti non saranno donne o uomini in carne ed ossa, bensì bambole.

L’idea è della società catalana Lumidolls che offre intrattenimento ludico-sessuale attraverso bambole che non hanno nulla a che fare con le tradizionali bambole gonfiabili, e che sono piuttosto dei manichini di alta qualità che riproducono in tutto e per tutto le fattezze e dimensioni di un essere umano.

Realizzate in elastomero termoplastico, snodabili e resistenti all’acqua e ciascuna con delle caratteristiche (e nomi) differenti. «Offriamo una vasta gamma di servizi e ci adattiamo alle esigenze dei nostri clienti in uno spazio ludico-sessuale totalmente sicuro e completamente legale Abbiamo tutte le autorizzazioni e stiamo lavorando per ultimare l’appartamento per l’inaugurazione – spiegano da Lumidolls – Qui si potrà venire da soli, con il partner o la partner, ma anche per una serata diversa con gli amici o una festa di addio al celibato o al nubilato. Per noi però è fondamentale garantire la privacy e l’igiene».

Lo store torinese è il terso al mondo dopo quelli di Barcellona e Mosca e mentre la location è ancora top secret sul sito internet si accettano già le prenotazioni: «Vogliamo farvi godere della sessualità in un modo completamente diverso, in uno spazio lussuoso, assolutamente riservato e del tutto legale. Nella nostra location di Torino entrerete in un luogo confortevole, di buon gusto, dove riuscirete a realizzare tutte le vostre fantasie fin nei minimi dettagli».