Siamo a Torino. Pieno centro. In piazzale Valdo Fusi, ma qualche anonimo nemico del ministro dell’Interno ha inscenato una sorta di piazzale Loreto.

Nel paradiso degli skater di Torino infatti è stato appiccicato un wall paper a grandezza naturale raffigurante Matteo Salvini appeso a testa in giù, come si urla ormai negli slogan e come avvenne per Benito Mussolini. E nel murales di carta Salvini indossa i pantaloni del Duce.

Non è la prima volta che il leader della Lega viene disegnato in questa maniera. Erano già state segnalate scritte e disegni sui muri del capoluogo piemontese dello stesso tenore di quello di piazzale Valdo Fusi.

«Sono delle bestie! – commenta il segretario torinese e capogruppo della Lega Fabrizio Ricca chi ha fatto quel murales è una bestia, non ci sono altri termini per descriverlo. Ma questo non ci spaventa. Siamo ogni giorno più forti e questi azioni infami, queste dimostrazioni di odio verso Matteo Salvini ci danno ancora più forza per andare avanti.

«Piena vicinanza e solidarietà a Salvinia cui diciamo di stare tranquillo perché gli italiani sono con lui», conclude Ricca.

 

foto di Nuova Società