Il direttore centrale Arte, Cultura e Beni Storici di Intesa Sanpaolo, Michele Coppola, è stato ascoltato in Procura a Torino, nell’ambito dell’inchiesta sul Salone del Libro.

L’ex assessore alla Cultura della Regione Piemonte nella giunta di centrodestra guidata dal leghista Roberto Cota, Coppola è indagato dal procuratore aggiunto Enrica Gabetta e dal sostituto procuratore Gianfranco Colace con l’accusa di turbativa d’asta in merito all’ingresso della banca tra i soci della Fondazione del Libro che versava in una grave crisi economica.

Indagati anche l’ex sindaco di Torino, Piero Fassino, l’ex presidente della Fondazione Giovanna Milella e due consulenti dell’ente. Il manager di Intesa San Paolo si è presentato davanti ai pm insieme ai suoi difensori, gli avvocati Fulvio Gianaria e Alberto Mittone.