Oltre dieci mila persone hanno partecipato alle iniziative organizzate dal Consiglio regionale del Piemonte al Salone del Libro.

Un successo che ha registrato 3500 presenze ai 15 eventi, di cui 750 studenti, circa 1000 persone che hanno visitato Palazzo Lascaris durante la notte bianca della fotografia, sei mila passaggi allo stand, che hanno visitato l’Arena Piemonte per chiedere informazioni sulle attività dell’ente, sulle iniziative culturali, su come richiedere patrocini per progetti e iniziative sociali o per scoprire i servizi digitali del Consiglio

Soddisfazione da parte del presidente del Consiglio Nino Boeti: «Il Consiglio regionale ha organizzato numerosi appuntamenti trattando temi importanti come pace, diritti, democrazia, disarmo mondiale, cyberbullismo, violenza sulle donne, confini e sicurezza», spiega Boeti, che aggiunge «è stato importante riuscire a coinvolgere tante studentesse e tanti studenti delle scuole piemontesi. Spero che abbiano portato a casa tanti stimoli, e un invito che ho voluto rivolgere loro: siate generosi con le persone con cui dividete la vostra vita quotidiana. La gentilezza è il miglior investimento per il futuro».

Durante il Salone l’ufficio postale temporaneo ha effettuato 300 annulli filatelici sulle cartoline con l’immagine che riproduceva il logo dell’Arsenale della Pace, lo stesso del convegno di apertura “Il mondo che vorrei”.