di G.Z.

L’appuntamento è sotto i portici di via Nizza, dove sabato 27 maggio alle 12 il Comitato dei residenti e i ragazzi di Casa Sol hanno organizzato una tavolata per pranzo a cui sono inviati tutti i cittadini.
Un’iniziativa in occasione della giornata europea del Vicinato, momento consolidato da anni per la Città, che però questa volta è stato organizzato in modo autonomo.
La Festa dei Vicini vuole promuovere le buone relazioni di vicinato e nel rinforzare i legami di prossimità e di solidarietà sociale contro l’isolamento e l’individualismo, che caratterizza i quartieri e i condomini della nostra città.
Il pranzo di sabato sarà rigorosamente vegetariano e offerto dalla comunità Hare Krishna di Torino, che già si occupa della distribuzione di cibo in cinque asili notturni cittadini. Tavoli e sedie saranno offerti dall’Agenzia per lo sviluppo di Sansalvario.
All’iniziativa hanno contribuito anche la Circoscrizione 8 e la Compagnia di San Paolo, menter Arte Migrante animerà il pomeriggio.
«Siamo felici – commenta Cristina Seymandi portavoce del Comitato Portici di Via Nizza – a poco tempo dall’istituzione del Comitato Portici, essere parte integrante nell’ organizzazione di un evento come la Festa dei Vicini. Crediamo sia fondamentale per una coesione sociale, una maggiore sensibilizzazione al valore del dialogo tra le persone che spesso condividono gli stessi spazi da anni, ma non si conoscono. Momenti come questo di condivisione e di solidarietà permettono di guardarsi negli occhi, di parlarsi, sorridere, di accogliere, di ridere, di stare vicini».