di G.Z.

Una lettera al procuratore capo Armando Spataro per chiedere chiarezza su quanto accaduto in piazza San Carlo quel drammatico 3 giugno, costata la vita a Erika Pioletti. A firmarla il consigliere comunale Roberto Rosso che osserva un paradosso, ovvero come ad oggi “solo il barista regolare è responsabile”.
Infatti ad oggi l’unico iscritto nel registro degli indagati è un barista che non avrebbe avuto il tempo di smontare il dehor della piazza, mentre per Rosso “non sono ancora stati colpiti i massimo responsabili della sicurezza cittadina”.
“Spero che la procura voglia fare qualcosa” conclude Rosso che si dice anche “stupito del fatto che il mio ingresso nella commissione d’indagine del Comune non sia ancora stato ufficializzato, il che significa che non potrò essere presente nelle sedute della settimana compresa quella di domani con l’audizione del sindaco”.