Molte persone desiderano andare incontro alle recenti norme dell’eco-sostenibilità e dell’innovazione, a partire dalla propria casa. Vista l’importanza del ruolo giocato dalle abitazioni, è da qui che si dovrebbe cominciare ad agire. Ecco perché la ristrutturazione diventa una preziosa occasione per innovare e rinnovare i propri ambienti domestici. Basta ricorrere ai materiali più innovativi ed ecologici attualmente in circolazione. Spesso a prima vista queste tipologie di materiali possono apparire inusuali, se calati nel nostro contesto abitativo: di contro, sono perfetti non solo per rendere più sostenibili le nostre case, ma anche per dare un tocco di stile originale e moderno. Molte volte infatti questi materiali si rifanno a tradizioni anche esotiche, come quelle giapponesi, aggiungendo però un deciso tocco di innovazione.

Materiali eco e innovativi: le novità di oggi

Uno dei materiali attualmente più in voga è il plexiglass, che si può applicare anche alle pareti scorrevoli. È una soluzione moderna ma al tempo stesso dal gusto tradizionale ed esotico: la soluzione della parete scorrevole, infatti, richiama alla memoria le tradizioni giapponesi. Un altro materiale molto utile in casa è il legno: insieme al sughero rappresenta la classicità applicata all’eco-sostenibilità. Questi materiali vengono usati in qualsiasi ambito: dai rivestimenti delle pareti e dei tetti, fino agli arredi e agli elementi decorativi. Anche il compensato figura in questa lista eco, insieme ad altri materiali come il metallo e il policarbonato, uno degli elementi in assoluto più moderni. Ristrutturare casa è dunque un momento ideale per integrare questi nuovi prodotti nella propria abitazione: oggi è possibile farlo anche grazie alle piattaforme online come Ristrutturazioni.com, che permettono di trovare professionisti in ristrutturazioni a Torino, adatti a qualsiasi esigenza. Grazie all’intervento di esperti del settore sarà semplice utilizzare materiali come ad esempio l’argilla, che è una soluzione davvero preziosa in ambito di bioedilizia: questo per via delle sue proprietà assorbenti, dato che riesce a depurare parzialmente l’aria inglobando alcune sostanze micro-inquinanti.

La ricerca sui nuovi materiali del domani

La bioedilizia è un settore in continuo sviluppo: sono diverse le aziende che investono in ricerca, e che si lanciano verso la creazione di materiali sempre più sostenibili e all’avanguardia. Fra le novità del momento troviamo ad esempio la pittura anti-smog: si tratta di un particolare tipo di vernice che riesce a convertire gli agenti inquinanti in molecole di sale. È un procedimento reso possibile dalla presenza del biossido di titanio, il quale attiva questo processo quando entra in contatto con la luce. Un altro sistema all’avanguardia ed ecologico è il fotovoltaico trasparente: in questo caso si parla di una soluzione da integrare sulle finestre, che funziona esattamente come i canonici pannelli fotovoltaici. Vale anche la pena citare il bio-cemento: ovvero un materiale naturale creato in calcio lattato e mescolato a batteri, capace di durare per un periodo molto lungo.