Ultimi ritocchi prima della grande riapertura del sipario del CAP10100. I problemi di sicurezza, che avevano portato alla chiusura nel dicembre 2017, sono stati risolti e lo spazio in corso Moncalieri 18, con vista sul fiume torinese, è pronto a ripartire.

A tagliare nuovamente il nastro, l’incontro con le istituzioni di giovedì 17 ottobre. «Negli ultimi due anni sono stati riaperti molti spazi aggregativi per i giovani che per motivi diversi erano stati chiusi» sottolinea l’assessore alle Politiche Giovanili, Marco Giusta «abbiamo sostenuto e incoraggiato molteplici progettualità di associazioni di territorio che gestiscono spazi aggregativi dislocati in tutta la città. Sono molto felice inoltre che riapra anche il Cap 10100. Auguro a entrambi i nostri Centri del Protagonismo Giovanile un buon lavoro e gli dedico un ringraziamento per quanto fanno ogni giorno. Su questo ultimo fronte non voglio dimenticare di ringraziare la Circoscrizione 8 per il sostegno al Cap 10100».

Giornata di festeggiamenti, invece, quella del 18 ottobre che vedrà una serata di inaugurazione ricca di musica con i concerti del gruppo indie rock bolognese “Altre di B” e di Frank Sativa, noto a livello nazionale come produttore di fiducia di Willie Peyote.

Con il coinvolgimento attivo dei collettivi universitari e l’accoglienza dell’Ideificio Torinese, il nuovo CAP10100 ha obiettivi e progetti innovativi rivolti agli under 30. «Non siamo un locale notturno, il CAP vive tutto il giorno» precisa Valentina Gallo, direttrice dell’associazione e presidente dell’Associazione Orfeo.

Infatti l’agenda è già piena di eventi culturali e attività rivolte ai giovani «Ci siamo prefissati alcuni principali obiettivi per questa nuova riapertura» afferma Valentina Airoldi, presidente dell’Ideificio Torinese «la sostenibilità ambientale è un tema che ci sta molto a cuore, per questo il CAP adotterà la filosofia del plastic free. Spazio anche all’innovazione, direzioneremo la gestione di uno spazio polivalente verso le best practise europee che favoriscono l’impresa culturale e le professionalità trasversali soprattutto al femminile. E poi l’aula studio, spazio sempre aperto per il dopo scuola, pronto ad incontrare tutte le esigenze degli studenti» l’Ideificio Torinese ha, infatti, traslocato nella nuova struttura.

Tra gli eventi finora in calendario nel periodo autunnale, il CAP ha annunciato il concerto di Jamil, rapper veronese classe 1991, la band cilena Chico Trujillo per la prima data italiana del tour europeo, per poi incontrare il blues, il 9 novembre, con l’armonica di Max Big Harp, l’organo di Michelangelo Di Gioia e la batteria di Paolo Di Gioia, pronti a far scatenare tutti i ballerini di blues e lindy hop.