Una passeggiata luminosa per restituire simbolicamente il Parco del Valentino ai torinesi e ai turisti. L’iniziativa “Riaccendiamo il Valentino”, organizzata dai giovani del comitato torinese di Azione e alla quale hanno aderito Pd, Volt Italia, +Europa, Italia Viva, Italia in Comune, Osservatorio21, Torino Viva e Puliamo Torino, vuole denunciare il degrado e l’incuria in cui il parco, da sempre spazio comune di incontro, versa ormai da anni.

«Il Parco del Valentino è il cuore verde della città di Torino» spiega Fabrizio Pace, tra gli organizzatori della manifestazione «con questo evento richiediamo maggiore sicurezza in termini di controlli e di illuminazione che, venendo a mancare, hanno negativamente inciso sulla quotidiana vivibilità del Valentino».

Azione richiede, inoltre, l’attuazione del Master Plan, già approvato dalla giunta Fassino nel 2014 e ideato in collaborazione con il Politecnico di Torino, «un progetto – racconta l’organizzatore – che va a riqualificare il Valentino rimettendo la Biblioteca Civica dentro Torino Esposizioni. Non solo, uno dei nostri obiettivi è anche quello di far rinnovare dei bandi per le concessioni di attività commerciali e sportive per riqualificare la zona».

L’appuntamento è per il 7 dicembre alle 17. La camminata inizierà dall’Arco monumentale dell’Arma di Artiglieria per terminare a Torino Esposizioni. Gli organizzatori forniranno un numero limitato di fiaccole e invitano i cittadini a munirsi di torce. «Alla fine del percorso – spiega Pace – i partecipanti troveranno un cartellone dove potranno lasciare uno scritto, ad esempio un suggerimento, una critica o una proposta relativa allo stato del Valentino. Il cartellone sarà poi portato da noi all’amministrazione comunale».