Retromarcia sulla candidatura alle Europee per l’assessora all’Innovazione di Torino Paola Pisano. Nei giorni scorsi le voci parlavano di una sua candidatura caldeggiata dal leader M5S Luigi Di Maio come capolista del Movimento alle elezioni europee. Ma secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa Adnkronos il nome della Pisa non sarebbe nella lista delle cinque capoliste tutte donne.

I nomi sarebbero invece quello della manager Alessandra Todde, della giornalista  antimafia Sabrina Pignedoli, di una funzionaria Ue, una docente universitaria e una dirigente pubblica.

Ma l’elenco definitivo, che sarà sottoposto al voto del web, verrà svelato solo domani proprio quando Di Maio sarà a Torino a presentare un progetto al fianco di Appendino e Pisano.

Molto probabilmente i malumori nei Cinque Stelle, in particolare della maggioranza seduta nei banchi del consiglio comunale di Torino, che hanno dichiarato incompatibile l’impegno di assessora con quello della campagna elettorale hanno fatto cambiare idea al vicepremier.