Sempre più confusione nel centrodestra intorno al nome del candidato alle elezioni Regionali della prossima primavera. Lo sfidante di Sergio Chiamparino a governatore del Piemonte potrebbe non essere Alberto Cirio. Infatti in queste ore la linea telefonica tra Roma e Torino è rovente: si cerca un nuovo nome per sostituire quello che fino a ieri era considerato il candidato pro tempore.

Pesa sul nome di Cirio l’ombra di un rinvio a giudizio per la vicenda Rimborsopoli. Quindi per paura che l’europarlamentare di Forza Italia finisca sul banco degli imputati Silvio Berlusconi in persona sta spingendo su un altro nome.

Il Cavaliere infatti è propenso a candidare per il centrodestra un suo uomo di totale fiducia. Stiamo parlando di Paolo Zangrillo, che è già deputato e dall’ottobre scorso anche commissario regionale di Forza Italia per il Piemonte. Nato a Genova, 57 anni è stato eletto alla Camera nella circoscrizione Piemonte 1.
Manager, ha lavorato per 25 anni in società del gruppo Fiat-Fca ed è stato direttore delle risorse umane della multiutility romana Acea.

Parlavamo di persone di totale fiducia. Già, perchè la soluzione che avrebbe trovato Silvio Berlusconi è praticamente in casa, visto che Paolo Zangrillo è il fratello del suo medico personale, Alberto Zangrillo, noto perchè da vent’anni si occupa della salute dell’ex premier.