In una nota i senatori del Movimento Cinque Stelle in commissione Lavoro danno un’analisi sui primi risultati del Reddito di Cittadinanza,

«Nelle ultime settimane abbiamo assistito ad una vera e propria opera di screditamento del reddito di Cittadinanza. Una cosa incredibile vista l’enorme portata di questo provvedimento, ma tant’è. Ne abbiamo viste e sentite di tutti i colori ma siccome i numeri sono numeri i due milioni di cittadini raggiunti in meno di due mesi, come rilevato dal presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, rappresentano un ottimo risultato. Cifre destinate peraltro a crescere ulteriormente visto che le domande stanno continuando ad arrivare».

«Con la nostra misura, tanti cittadini che versano in povertà assoluta non solo riceveranno un sostegno al reddito ma soprattutto avranno la possibilità di attivarsi in un percorso di formazione e riqualificazione per ottenere un lavoro. Ognuno di noi sta ricevendo in questi giorni decine di messaggi di cittadini che, da Nord a Sud, hanno già avuto il reddito di cittadinanza e che finalmente potranno guardare al futuro con maggiore fiducia e speranza. I polemisti continuino pure con le loro chiacchiere, noi nel frattempo pensiamo al bene del Paese», concludono