Per il capogruppo del Pd in Consiglio regionale, Domenico Ravetti polemizza sulla scelta del presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio di affidare una collaborazione all’ex assessore azzurro della Giunta Cota, Claudia Porchietto, in materia di economia e lavoro. Una scelta che, secondo Ravetti, evidenzierebbe una sfiducia nei confronti del suo attuale assessore alle Attività Produttive, Andrea Tronzano.

«Il Presidente Cirio – afferma Ravetti – ha preferito far passare senza particolari clamori l’atto, deliberato venerdì scorso in Giunta, con il quale ha affidato una collaborazione all’ex assessore regionale alle Attività Produttive della Giunta Cota e parlamentare di Forza Italia Claudia Porchietto per “attività di predisposizione del Piano per la Competitività del Piemonte in preparazione della nuova programmazione 2021-2027″».

«Credo che Cirio – continua Ravetti – non metta in dubbio le capacità della Direzione competitività nel predisporre una nuova programmazione, bensì le capacità politiche dell’assessore Tronzano. Probabilmente ha deciso di richiamare l’ex assessore di Cota per colmare i deficit del proprio assessore alle Attività Produttive, affidando a Porchietto un compito che sa di tutoraggio politico».