Il processo d’Appello a Torino per l’inchiesta “Minotauro”, sulle infiltrazioni della ‘ndrangheta nel territorio finisce con 45 condanne e 25 assoluzioni.
Soddisfazione in Procura, dopo che in primo grado le condanne erano stato meno, 36. Tra gli imputati nomi importanti come quello dell’ex sindaco di Leinì Nevio Coral che è stato condannato ad otto anni di carcere, mentre in primo grado erano stati dieci.

Condannato Antonio Battaglia, ex segretario comunale di Rivarolo a tre anni. Per lui per la prima volta è stata applicata la nuova norma sul voto di scambio, dove anche la semplice promessa di favori, anche se non mantenuta, rientra nel reato.