Sono i Comuni di Lugnacco, Buttigliera Alta e Leinì i vincitori del premio Punto Acqua Smat per i più virtuosi nel consumo di acqua dal chiosco Smat.

La premiazione è tornata puntuale come ogni anno in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, il 22 marzo, ed è ormai alla sua ottava edizione.

Come detto per i consumi registrati nel corso del 2017 si sono distinti i Comuni di Lugnacco, per la categoria “Comuni fino a 2.000 abitanti”; Buttigliera Alta per la categoria “Comuni da 2.001 a 10.000 abitanti” e Leinì per la categoria “Comuni con oltre 10.000 abitanti”.

Consegnato anche il premio Speciale Torino, quest’anno al chiosco del Giardino Schiapparelli, in Circoscrizione VII che è risultato il più utilizzato dei 12 installati in città.

Il premio per i vincitori è di 15 giorni di distribuzione di acqua gasata gratuita. L’evento di Premiazione presentato dai conduttori radiofonici Marco e Giò, è stato organizzato in collaborazione con il Planetario di Torino e il Festival Cinemambiente.

Sul territorio dell’area metropolitana torinese si contano in tutto 170 Punti Acqua. «I Punti Acqua – commenta Paolo Romano, presidente Smat – sono nati per promuovere l’acqua di rete ed offrire un contributo ambientale per la sensibile riduzione della quantità di plastica da smaltire. La capillarità dei Punti Acqua sul territorio cittadino e il loro costante utilizzo ha consentito una evoluzione tecnologica che li ha resi vere e proprie stazioni di monitoraggio della qualità dell’acqua erogata e dei consumi». Nel corso del 2017 i Punti Acqua hanno erogato complessivamente 43.367.737 litri di acqua naturale e gasata. L’utilizzo dell’acqua di rete ha prodotto un risparmio di 28.911.824 bottiglie di plastica da un litro e mezzo.