Starebbe tramontando a Torino l’ipotesi della divisione tra portavoce e capoufficio stampa della sindaca a Palazzo di Città.

Chiara Appendino, dopo le dimissioni di Luca Pasquaretta, travolto da polemiche e guai giudiziari, aveva infatti intenzione di separare le due figure fino ad allora ricoperte dal giornalista. Come capoufficio stampa Mauro Gentile, mentre come portavoce un altro nome. E alcuni se ne sono fatti in quest’estate e ci sono stati anche dei colloqui.

Ma la prima cittadina ha incassato alcuni – seppure gentilissimi – no. Per vari motivi, ma soprattuto perché i candidati scelti da Appendino erano già impegnati.

Ora di papabili non ce ne sarebbero più, quindi potrebbe diventare portavoce lo stesso Gentile, che in effetti sta già svolgendo il ruolo, facendo così tramontare, come dicevamo all’inizio, l’ipotesi della divisione di compiti.