Era in uno stato di abbandono, con i minori lasciati al proprio destino. La Asl To3 ha revocato la concessione, dopo il rapporto della Commissione di vigilanza, alla Crp “Emma Eidos”, una comunità di minori con problemi psichiatrici.

Cinque i giovanissimi ospitati, che ora saranno trasferiti due in centro di Moncalieri, un terzo ad Oleggio, un quarto tornerà dai genitori mentre il quinto era giù stato dimesso pochi giorni fa ed è ospite in una residenza di Villafranca Piemonte.

L’assessore regionale alle Politiche sociali, Chiara Caucino, prima ringrazia i carabinieri per l’intervento e il monitoraggio sul territorio, poi spiega i risvolti della vicenda.

«La struttura si trovava in stato di totale abbandono, così come i minori ospitati– dice l’assessore – Ritengo che tali situazioni non debbano più ripetersi anche alla luce del fatto che le rette giornaliere corrisposte ammontano a circa 200 euro per ogni persona ospitata».

L’assessore annuncia che intensificherà i controlli e, nelle prossime settimane, riscriverà il provvedimento regionale del 1997. Caucino chiederà al presidente della IV Commissione consiliare, Alessandro Stecco, «Nel corso della prossima settimana chiederò al presidente della IV Commissione consiliare, Alessandro Stecco, di poter essere audita, per esporre criticitá e soluzioni in tale ambito ed acquisire eventuali spunti utili. La vigilanza è strategica e fondamentale per far sì che episodi del genere, che vanno a colpire le persone più fragili, non abbiano a ripetersi».