Sono state tre le ondate di panico che hanno causato la fuga dei tifosi che la sera del 3 giugno si trovavano in piazza San Carlo per la finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid e a seguito delle quali 1526 persone sono rimaste ferite e Erika Pioletti ha perso la vita.
A ricostruire le dinamiche la relazione della Commissione di inchiesta comunale i cui risultati sono stati presentati oggi dalle minoranze. «Sono state tre le ondate di panico, lo scorso 3 giugno a Torino in occasione della proiezione della finale Champions Juve-Real Madrid, che “scatenano un vero inferno in piazza San Carlo» si legge nella relazione che prosegue: «I tifosi in preda al panico si accalcano, si calpestano, cadono e vengono schiacciati. Tre ondate, a distanza di 3 minuti la seconda dalla prima e di circa dieci, ben dieci minuti, tra la seconda e la terza. E’ il caos».