Per il giudice udienza preliminare Maria Francesca Abenavoli è valido il capo d’accusa preparato dalla Procura di Torino contro la sindaca Chiara Appendino, l’ex questore Angelo Sanna e altri 13 imputati per i fatti di Piazza San Carlo.

Accuse per i reati disastro, lesioni e omicidio colposo, per la morte di Erika Pioletti e Marisa Amato e il ferimento di oltre 1500 persone. Il gup ha respinto così una istanza di nullità presentata dalle difese.

I fatti contestati si riferiscono all’organizzazione della visione, con un maxischermo allestito in piazza San Carlo a Torino, il 3 giugno 2017, della finale di Champions League Real Madrid-Juventus: il panico provocò i feriti. Rimasero schiacciate nella calca due donne, Erika Pioletti che morì dopo 12 giorni in ospedale, mentre Marisa Amato è deceduta alcuni mesi fa, dopo oltre un anno e mezzo di cure.