Un 49enne è stato arrestato per detenzione di un ingente quantitativo di materiale pedopornografico. Gli uomini della Polizia Postale di Novara hanno eseguito l’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Giudice per le indagini preliminari su richiesta della locale Procura della Repubblica di Torino.

Le indagini, svolte tra marzo e giugno 2018 dal Compartimento Polizia Postale di Milano nel corso dell’Operazione Ontario, hanno portato all’arresto di quattro individui e alla denuncia di altri diciotto.

Un’operazione che ha visto la collaborazione internazionale della polizia italiana con la Royal Canadian Mounted Police – National Child Exploitation Coordination Centre (NCECC) del Canada, dove ha sede la società KIK Interactive Inc., che gestisce applicazione di messaggistica istantanea per smartphone con cui gli accusati si sarebbero scambiati il materiale pedopornografico.

Secondo gli inquirenti l’uomo è stato trovato in possesso di 1.757 immagini e 6.638 video e una catalogazione di 1.506 immagini pedopornografiche.