La ricorrenza del 25 Aprile ci offre ancora una volta l’occasione per fermarci a riflettere su ciò che è stato, sul senso della Resistenza con la R maiuscola e di quella quotidiana con la erre minuscola. In questi tempi difficili, segnati da fatti di cronaca, anche molto vicini, che ci hanno riportato a ideologie che pensavamo sopite, come Partito Democratico di Torino abbiamo messo in atto iniziative di sensibilizzazione e di informazione per ribadire con forza da che parte stiamo.

Alcuni mesi fa abbiamo, così, aderito all’appello lanciato da Anpi “Mai più fascismi”

Non si tratta di uno slogan. “Mai più fascismi” è un modo di agire, di vivere, di pensare che parte dal profondo, da noi, dalla nostra storia.

Il 21 aprile saremo a fianco dell’Anpi per la mobilitazione che si terrà nella città di Torino (al mattino in diversi mercati, al pomeriggio in piazza Castello) per raccogliere firme per l’appello che chiede azioni concrete affinché non tornino quei tempi bui “quando l’avventura fascista portò sangue, guerra e rovina come mai si era vista nella storia dell’umanità”.

In questi giorni abbiamo aderito, inoltre, all’appello della Rete della Pace “Cessate il fuoco. Fermiamo le guerre in Medio Oriente”. Ci siamo, quindi, impegnati per promuovere iniziative per dimostrare il rifiuto alle guerre in Medio Oriente e la difesa della vita umana, sopra ogni calcolo e interesse di parte.

Vi invitiamo a prendere parte alla fiaccolata del 24 Aprile a Torino (ritrovo in piazza Arbarello alle 19.30) – a cui il Partito Democratico aderisce anche quest’anno con orgoglio – e a portare con voi la bandiera della pace. Un fiume arcobaleno sfilerà nella Città medaglia d’oro alla Resistenza.

Abbiamo preso posizione, nelle scorse settimane, anche rispetto a ciò che sta succedendo ad Afrin. Abbiamo lanciato una campagna social con l’hashtag #meAfrin annunciando che ci saremmo impegnati a creare momenti di approfondimento.

L’appuntamento per parlare di Siria è calendarizzato per lunedì 23 aprile alle 19 presso il Circolo sardo “Gramsci” di via Musiné 5 a Torino. Sarà possibile fermarsi a cena (costo 15 €uro) prenotandosi entro sabato 24 alle 12.00 all’indirizzo mail: partitodemocratico.to@gmail.com.

Vi aspettiamo numerosi. Buona Festa della Liberazione a tutti. “È questo il fiore del partigiano morto per la Libertà”.

 

Per raccolta firme il 21 il Partito Democratico sarà presente in: Piazza Castello dalle ore 11.00 alle ore 17.30 dalle ore 10.00 alle ore 12.00 nei seguenti mercati cittadini:

Corso Sebastopoli angolo Via Tripoli

Corso Racconigi angolo Corso Peschiera

Corso Svizzera angolo Via Balme

Via Don Grioli – mercato coperto

Piazza Madama Cristina

Piazza Nizza

Via Paisiello angolo Via Alberto Virgilio

Lingotto uscita Metro –

Corso Spezia ang. Via Genova