Paola Pisano da assessora dell’Innovazione di Torino a ministro del nuovo Governo M5s-Pd. Stesse deleghe. Ma c’è chi, come Fabrizio Ricca, assessore regionale e capogruppo della Lega ricorda che il lavoro della Pisano nel capoluogo piemontese non è stato poi così impeccabile.

«Poteva il nuovo Governo rinunciare ad avvalersi del fondamentale contributo dell’assessore Paola Pisano  che diventerà ministro per l’Innovazione? Ovviamente no! Con lei l’Italia intera è pronta ad avere una tecnologia all’avanguardia almeno quanto le anagrafi di Torino! – afferma il capogruppo della Lega Fabrizio Ricca -. Evidentemente nella formazione del nuovo Governo nemmeno il Partito Democratico nazionale ha chiesto referenze ai suoi referenti locali sui continui disguidi e problemi che i cittadini hanno dovuto subire per via di una amministrazione mai all’altezza di rispondere alle esigenze basiche dei torinesi. Sarebbe comico, non fosse tragico, che a nominare ministro la Pisano siano stati esponenti dello stesso partito che in città chiede le sue dimissioni tutti i giorni. Al netto di qualche intoppo burocratico, comunque, il Paese intero potrà finalmente contare su spettacoli di droni per tutti i gusti».