Questa mattina è stata recapitata una busta sospetta al consigliere di Circoscrizione 6 e capogruppo della Lega Alessandro Ciro Sciretti. Una busta secondo gli investigatori simile a quella ricevuta lunedì scorso dalla sindaca Chiara Appendino.

Il consigliere leghista era salito agli onori della cronaca dopo che aveva postato un commento sul suo profilo Facebook la sera della manifestazione anarchica contro lo sgombero dell’Asilo di via Alessandria caratterizzata da disordini tra manifestanti e forze dell’ordine. Nel post Sciretti aveva scritto “Ditemi voi se tutto questo è accettabile. Nessuna pietà, NESSUNA, per queste persone. Le forze dell’ordine sono troppo limitate nei loro poteri. Ci vuole un po’ di scuola Diaz”.

Alcuni giorni dopo queste affermazioni, di cui aveva chiesto scusa, Alessandro Ciro Sciretti era stato minacciato con delle scritte sui muri della circoscrizione: “Per noi Diaz? Per te piazzale Loreto”.

Solidarietà al collega di partito e condanna del gesto da parte del capogruppo in Comune e segretario della Lega Fabrizio Ricca: «Sappiano questi criminali che non ci faremo spaventare danqueste azioni codarde. Noi, a differenza loro, mettiamo la faccia per fare politica e non ci nascondiamo dietro passamontagna e atti intimidatori mafiosi. Alla fine saranno spazzati via».

Anche la sindaca Chiara Appendino esprime «solidarietà della Città per il vigliacco atto criminale subito».

«La comunità della nostra Città – continua Appendino – continuerà a rifiutare qualsiasi violenza, che non avrà mai nulla a che vedere con la Politica».

Solidarietà anche dal Partito Democratico: «Apprendiamo che un plico apparentemente simile a quello recapitato nei scorsi giorni alla Sindaca Appendino è stato indirizzo al capogruppo della Lega in Circoscrizione 6 Alessandro Sciretti. Esprimiamo a lui e alla Lega torinese la nostra solidarietà e condanniamo fermamente il gesto, segno di una fase delicata e pericolosa che tutte le Istituzioni e le Forze democratiche devono contrastare», dicono in una nota il segretario metropolitano Mimmo Carretta e il capogruppo in Circoscrizione 6 Tony Ledda.