L’attivista No Tav Nicoletta Dosio è stata arrestata. La donna era a stata condannata in via definitiva per interruzione di pubblico servizio e violenza privata per fatti relativi a una manifestazione del 2012.

Lo scorso novembre la procura generale del Piemonte aveva sospeso l’ordine di carcerazione per la 73enne, considerata una dei leader dei No Tav, che da decenni si oppongono alla linea realizzazione della Torino-Lione in della Valle di Susa.

Nicoletta Dosio, insegnante in pensione, era stata condannata in via definitiva a un anno di reclusione. La Dosio aveva manifestato pubblicamente l’intenzione di non voler chiedere pene alternative e di essere pronta a scontare la pena in prigione. La condanna definitiva è arrivata per la partecipazione a una protesta del 2012, quando un gruppo di attivisti si radunò al casello di Avigliana dell’autostrada Torino-Bardonecchia e fece in modo che gli automobilisti passassero senza pagare il pedaggio.